Regione Calabria 

Evento

11 marzo 2022


San Fili è tra i sedici Comuni calabresi ad aver sottoscritto un Protocollo D'Intesa con il Dipartimento di Ingegneria, Meccanica Energetica e Gestionale (DIMEG) dell'Università della Calabria, finalizzato alla costituzione formale delle prime Comunità di Energia Rinnovabile (CER), per contrastare l’aumento dei costi della energia elettrica e la produzione della stessa da fonte fossile, consapevoli che la sfida della decarbonizzazione è globale.

Comunità di Energia Rinnovabile: cosa sono, quali sono i vantaggi economici e i benefici ambientali; di questo e molto altro si parlerà durante l’incontro con l’Onorevole Giuseppe D’Ippolito, Segretario Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici - Camera dei Deputati e con il Professore Daniele Menniti, Docente di Sistemi Elettrici per l'Energia – Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale, UNICAL, a cui la cittadinanza è invitata a partecipare.

  • 11 marzo 2022 – ore 17:30 | Teatro Comunale “F. Gambaro”

L’evento sarà organizzato nel rispetto della normativa anticovid-19.

-------------------

Nella giornata di ieri, presso il Teatro Comunale Francesco Gambaro, si è svolto il primo incontro teso ad informare la cittadinanza sulle nuove opportunità legate alle Comunità Energetiche Rinnovabili (CER), che favoriranno la diffusione delle energie verdi e sostenibili, per creare sistemi virtuosi di produzione.

Presente la Sindaca, avv. Linda Cribari, che ha introdotto e moderato l’evento, dando il benvenuto agli illustrissimi relatori, il Prof. Daniele Menniti, Docente di Sistemi Elettrici per l’Energia, del Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale dell’Università della Calabria e l’Onorevole Giuseppe D’Ippolito, Segretario della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati, che hanno illustrato il funzionamento delle CER ed i relativi vantaggi economici, sociali ed ambientali. Sono intervenuti, altresì, gli Onorevoli Anna Laura Orrico e Alessandro Melicchio, a testimonianza dell’impegno delle Istituzioni nel perseguire la strada della “rivoluzione green”.

Il riscaldamento globale, il cambiamento climatico la perdita della biodiversità, l’aumento dei costi dell’energia elettrica, le ingiustizie ambientali e sociali rendono la transizione verso modi di produzione e consumo più sostenibili non più prorogabile. Il Comune di San Fili è stato tra i primi Comuni Calabresi ad avere sottoscritto un Protocollo d’Intesa, giusta Delibera di Giunta Municipale N. 58 del 07.07.2021, con il DIMEG dell’Università della Calabria, finalizzato alla costituzione formale delle prime CER, per contrastare l’aumento dei costi dell’energia elettrica e la produzione della stessa da fonte fossile; questa Amministrazione, infatti, considera strategico, per lo sviluppo sociale e culturale del proprio territorio e la tutela dell’ambiente, favorire la fattiva partecipazione dei propri cittadini al processo di transizione ecologica e nello specifico energetica, fungendo da “catalizzatore” per consentire agli stessi di avvalersi di tutte le opportunità offerte dalle politiche incentivanti appositamente predisposte dallo Stato e dai Bandi competitivi promossi da Enti Regionali, Nazionali ed Europei; il PNRR prevede, infatti, importanti investimenti nelle fonti rinnovabili, combinando tecnologie ad alto potenziale di sviluppo con tecnologie più sperimentali.

Le CER possono essere composte da cittadini, attività commerciali e imprese, Enti territoriali e Autorità locali che, mettendo a disposizione i propri impianti, producono e condividono la propria energia elettrica da fonti pulite. Gli aderenti alle Comunità Energetiche Rinnovabili possono essere sia produttori che semplici consumatori e, nel complesso, gli iscritti ottengono un beneficio di circa 169 €/MWh per almeno 20 anni, ottenuto dalla somma della tariffa premio di 110 €/MWh sull’energia condivisa nella comunità, di circa 9 €/MWh sull’energia condivisa per valorizzare i benefici apportati al sistema di circa 50 €/MWh variabile in base all’energia rinnovabile immessa in rete.

La normativa attuale non fa riferimento ad una sola tecnologia rinnovabile da adottare, ma la Sindaca ha ribadito che il Comune di San Fili intende investire nel fotovoltaico.

Il processo di costituzione e funzionamento delle Comunità Energetiche è molto complesso e burocratizzato, ma ogni fase sarà discussa e illustrata alla cittadinanza: cogliendo le opportunità offerte dalle nuove tecnologie, però, i cittadini di tutto il mondo stanno già unendosi per acquistare rilevanza nel settore energetico, attraverso azioni dirette e partecipate che mirano alla costruzione di una società più equa e sostenibile. San Fili non può e non deve rimanere indietro.

 

 

Attachments:
Download this file (Comunità Energetiche.png)Comunità Energetiche.png[ ]1070 kB

Visite: 137

Torna su